Streaming
Downloads
Forum
Contenuto Sito
Newsfeeds
Tags
Pagine
Comunità
Iscrizioni Campionati
Messaggi Privati
Penalità
Risultati Gare
Accedi

Registrati

Esportseries

La prima gara del Next Level Racing Triple Crown, nonché quarto round del Campionato FC1 Euro Series, era attesa con una certa trepidazione dato che si correva sul tortuoso circuito di Monte Carlo, come noto molto stretto e con i guard rail a fare da cornice a ogni metro del tracciato. I sim driver erano insomma chiamati a una vera impresa per arrivare in fondo alla gara gestendo i quasi 900 cavalli della Ferrari F2004 per la bellezza di 62 giri.


Si apre stasera ufficialmente l'ultima parte della stagione 2018/2019 di EsportSeries.net con la prima gara del Next Level Racing Triple Crown, evento speciale che va a  chiudere la lunga sequela di competizioni partita nel settembre scorso con i primi quattro campionati organizzati dal portale. Il Triple Crown vuole un po' essere la summa di tutto quello che i piloti hanno affrontato nel corso di questi mesi offrendo, in soli tre appuntamenti, uno dei più impegnativi eventi mai corsisi nell'intero panorama del sim racing.

Si comincia stasera, con una vera competizione nella competizione, in quanto il quarto round del Campionato FC1 Euro Series sarà anche il primo del Next Level Racing Triple Crown: correndo con la stessa vettura con cui si affronta l'intero campionato, la Ferrari F2004, seppur modificata nell'ampiezza dell'angolo di sterzo per affrontare gli stretti tornanti del circuito di Monte Carlo, i sim driver affronteranno una gara della lunghezza di ben 250 km che non solo richiederà velocità e costanza ma anche, anzi soprattutto, grandissima concentrazione per riuscire a non rovinare la propria gara andando a fare la conoscenza dei famigerati guard rail del circuito monegasco.

Trattandosi di un evento speciale sono diverse le modifiche regolamentari approntate dallo staff di EsportSeries.net per questa gara rispetto a quello che è il normale regolamento del Campionato FC1 Euro Series che, lo ricordiamo, prevederà altri due appuntamenti dopo quello di questa sera: il round 5 all'Hungaroring in programma per il 30 maggio e il sesto ed ultimo che si correrà sul circuito di Silverstone il 13 giugno prossimo.

La prima di queste novità regolamentari riguarderà la partenza, che sarà lanciata dietro Safety Car al fine di garantire uno svolgimento quanto più possibile regolare delle prime fasi di gara, rendendo dunque ancor più fondamentali del solito i 20 minuti di qualifiche hard-core. Sempre nell'ottica di garantire uno svolgimento quanto più possibile fluido della competizione è stato inoltre limitato il numero di sim driver che prenderanno parte alla gara, che saranno 20 e non 26 come d'abitudine.

Questo nella certezza di non snaturare la difficoltà della competizione, dato che in ogni caso i primissimi giri e i doppiaggi saranno di estrema difficoltà su questo tracciato. Anche per questo la neutralizzazione tramite ingresso della Safety Car sarà possibile per e 62 i giri in programma e, infine, i danni alle vetture saranno ridotti dal 100% all'80% allo scopo di rendere solo gli incidenti di estrema gravità passibili di rottura del motore, andando a mitigare quelli che sono i limiti del modello dei danni meccanici di Assetto Corsa.

L'ordine d'arrivo di questa gara a Monte Carlo andrà quindi non solo a impattare su quella che è la classifica del Campionato FC1 Euro Series ma andrà a costituire anche la classifica del Next Level Racing Triple Crown, che utilizzerà il medesimo sistema di assegnazione, con punteggio a scendere dai 50 punti del primo classificato, 45 per il secondo e così via. Questo andrà a sommarsi ai risultati delle altre due gare che lo costituiscono l'evento, ossia quella che si correrà a Le Mans il 10 giugno con la Porsche 919 Hybrid 2016 originale Kunos e l'assolutamente inedita 500 Miglia di Indianapolis del 27 giugno che si correrà con la Formula NA del VRC Modding Team.

Il Next Level Racing Triple Crown ricalca dunque in tutto e per tutto, in ambito sim racing, l'ambito riconoscimento che in oltre 100 anni di storia del motorsport è sinora stato conseguito dal solo Graham Hill e che è tornato recentemente sulla bocca di tutti per il tentativo del celebre pilota spagnolo Fernando Alonso di aggiudicarselo: dopo le vittorie a nel Gran Premio di Monte Carlo di F1 del 2006 e del 2007 su Renault e McLaren e il tentativo sfortunato a Indianapolis nel 2017, Alonso ha vinto a Le Mans su Toyota l'anno scorso e, come è noto a tutti, tenterà di nuovo di vincere la gara sull'ovale dell'Indiana quest'anno, dopo essersi tra l'altro aggiudicato la 24 Ore di Daytona aggiungendo un'altra perla alla sua strepitosa carriera.

Ovviamente, trattandosi di un evento dedicato e non solo un riconoscimento, il Next Level Racing Triple Crown prevede una classifica che andrà a stabilire il vincitore finale e dei premi. Uno di questi, pienamente rispettando lo spirito del vero Triple Crown, sarà aggiudicato solo nel caso uno stesso pilota riuscirà a vincere non solo la classifica, ma tutte e tre le gare che compongono l'evento: si tratta di una gigantesca coppa celebrativa di 75 centimetri di altezza che riporterà la targa con il nome dell'autore di questo splendido triplete, un premio davvero meritato nel caso questo difficile e ambizioso obiettivo venga portato a termine.

Non meno ghiotto è il premi per quello che sarà il primo classificato, quindi il pilota col maggior numero di punti, dopo le tre gare che compongono il Triple Crown: la bellissima postazione completa F-GT messa in palio dal title sponsor dell'evento Next Level Racing: un must have per ogni sim driver dal'altissimo valore tecnico e comemrciale che siamo sicuri scatenerà più di qualche desiderio. Oltre a questi, non ancora annunciati, EsportSeries.net provvederà a mettere in palio due premi di "consolazione" per il secondo e terzo classificato a fine evento.

Insomma: lo sforzo organizzativo che EsportSeries.net sta mettendo il atto per questo Next Level Racing Triple Crown è davvero elevato e vi invitiamo a iscrivervi alle gare e seguire in streaming le dirette a partire da stasera!

 


Dopo la vittoria della wild card Emanuele Petri al Lausitzring, il Fast & Aged Team ha vinto la terza gara sulle quattro sinora disputate del Campionato DTM di EsportSeries.net grazie alla seconda affermazione, dopo quella di Zolder, del suo pilota di punta Samuele Ferrari, ormai sempre più solo in testa alla classifica piloti così come il suo team che ha già matematicamente vinto la classfica team: a una gara dal termine è di ben 122 punti il margine del Fast & Aged sullo Strato Racing e nemmeno una doppietta di Gianluca Rosi e Matteo Sorgiacomo con zero punti dall'altra parte basterebbe a cambiare le cose.


Il dominio di Andrea Benetton nell'MX-5 Cup non conosce battute d'arresto: dopo le vittorie nei primi due round di campionato corsisi al Virginia Raceway e a Watkins Glen, anche la gara di Road Atlanta lo ha visto emergere come assoluto mattatore. Il pilota del Fast & Aged Team, esattamente come nei due precedenti appuntamenti, è partito dalla pole position e ha condotto la gara dal primo all'ultimo giro andando a vincere in apparente scioltezza. Dopo tre delle cinque gare che compongono il campionato, conduce la classifica con un margine di ben 28 punti sul secondo pilota in classifica e sembra ormai del tutto improbabile che uno dei rivali possa impensierirlo, a meno di un malaugurato ritiro.


© 2019 ESPORTSERIES.NET. All Rights Reserved. © 2019 eRanking System. All Rights Reserved.
HOME
55CAMPIONATI
Database Campionati
102Archivio Campionati
6REGOLAMENTI
5FORUM
7FAQ e GUIDE