Streaming
Downloads
Forum
Contenuto Sito
Newsfeeds
Tags
Pagine
Comunità
Iscrizioni Campionati
Messaggi Privati
Penalità
Risultati Gare
Accedi

Registrati

GT1: Ferrari superlativo, MorningStars in difficoltà

Il quinto round del GT1 è stato, a detta di molti, il più divertente e spettacolare appuntamento del campionato, capace di regalare emozioni dal primo all’ultimo giro.

All’appuntamento italiano, sul tracciato del Mugello, la compagine Fast&Aged arriva con i favori del pronostico sui rivali del Samsung MorningStars Akademy, vista la zavorra sulle vetture dei suoi due piloti di punta, Santoro e Pasquali, costretti quindi a fare una gara tutta in difesa, per difendere la leadership sia in classifica piloti che in quella costruttori.

In qualifica, come da previsioni, i due rimangono più attardati, lontani dalle posizioni che contano. L’unico a tenere il ritmo dei F&A è Di Lorenzo che, con un terzo posto in griglia, tiene alti i colori biancazzurri.
Ferrari, autore di un giro magistrale, si va a prendere la pole position con un tempo di 1:44:071, staccando di due decimi il suo compagno di squadra, Petri. A far compagnia a Di Lorenzo in seconda fila, ci pensa Masetti, il quale precede Tarantino. Sesta posizione per un sorprendente Micucci, che si mette alle spalle il trio GT World Race composto da Cornacchia, Rojnic e Monaco. Chiude la top ten Pasquali. Santoro solo undicesimo.

Al via dei 48 giri di gara previsti, subito un contatto tra Petri e Di Lorenzo alla prima curva, li fa sprofondare in fondo al gruppo, con il pilota F&A che ha la peggio ed è costretto alla sosta. Nel corso del primo giro, avvengono altri contatti che fanno perdere diverse posizioni anche a Micucci, Cornacchia e Monaco, facendo propendere la direzione gara per l’ingresso in pista della safety car. In questa prima fase molto concitata, Urso e Trifilio subiscono dei danni importanti che li costringono al ritiro.
Dopo aver ricompattato il gruppo, la vettura di sicurezza, affidata per questo appuntamento a Marco De Plato, rientra in pitlane, permettendo così la ripartenza della corsa.

Ferrari prova a fare subito l’andatura, portandosi dietro Tarantino. Poco più staccati Rojnic, autore di una buona partenza, e Masetti.
Dalle retrovie, prova a risalire Petri ma pasticcia dopo aver guadagnato la 13esima posizione e sprofonda nuovamente. Nelle posizioni di vertice, Rojnic commette un piccolo fuori pista che gli fa perdere due posizioni, a vantaggio di Masetti e Di Lorenzo, il quale riesce a risalire bene dopo l’inizio di gara non semplice, stabilizzandosi in quarta posizione, proprio alle spalle del pilota Fast&Aged.
Superata la metà di gara, nelle posizioni di testa, i distacchi tra le vetture non regalano grandi emozioni.
Negli ultimi giri, poco più dietro, iniziano le vere battaglie con Petri che, dopo aver recuperato sino ai piedi della top 10, ingaggia delle belle lotte con Pasquali, Santoro e Scorpati. Poco più tardi, si aggiungono anche Cornacchia e Micucci, risaliti dopo una prima parte di gara non semplice.
Gli ultimi due giri hanno dell’incredibile, con Micucci e Cornacchia che effettuano due manovre da cineteca, rispettivamente su Santoro e Pasquali, i quali perdono punti importanti.
Sotto la bandiera a scacchi, è quindi Ferrari a trionfare, davanti a Tarantino e Masetti, componendo un podio tutti Fast&Aged. Subito dietro, Di Lorenzo, precede Rojnic e Petri. Settima piazza per Cornacchia al photofinish su Santoro, ottavo. Nona posizione per Micucci, seguito da Pasquali in decima piazza.

Si capovolgono dunque le classifiche dopo questo quinto round, con il Fast&Aged di nuovo al comando, con 401 punti, davanti al Samsung MorningStars Akademy che, dopo le penalità assegnate dalla direzione gara, si vede tagliate le gambe per il costruttori, rimanendo a quota 353 punti. Terza posizione per il GT World Race Carman Simulatori con 210 punti.

Apertissima invece la lotta per la leadership in classifica piloti, con Ferrari che balza in testa con 200 punti, seguito da Pasquali con 190 punti e Santoro con 189 punti.

Nel prossimo round, che avrà luogo sul circuito californiano di Laguna Seca, I due portacolori biancazzurri punteranno sicuramente alle posizioni di vertice, viste anche le zavorre sulle vetture dei loro diretti rivali.

Appuntamento dunque a giovedì 22 novembre, a partire dalle ore 21:10, per seguire insieme, sul canale youtube SimracingzoneTV, la penultima gara del campionato GT1.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

Commenti (0)

Rated 0 out of 5 based on 0 votes
There are no comments posted here yet
© 2018 ESPORTSERIES.NET. All Rights Reserved. © 2018 eRanking System. All Rights Reserved.