Streaming
Downloads
Forum
Contenuto Sito
Newsfeeds
Tags
Pagine
Comunità
Iscrizioni Campionati
Messaggi Privati
Penalità
Risultati Gare
Accedi

Registrati

FC3: Naselli poker stagionale, Schettino allunga su Costarelli

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Round 5 molto interessante quello del campionato FC3, ricco di colpi di scena e sorprese inaspettate.
Il weekend pre-gara del GP austriaco, sul circuito del Salzburgring, si apre infatti con una notizia che nessuno si sarebbe mai immaginato.

Lo storico componente del team A.K.R. EGO, Maurizio Naselli, mattatore dei primi tre appuntamenti del campionato, ha infatti deciso di lasciare il team di cui ha fatto parte per diversi anni, divenendone anche uno dei vertici. Come lui, ha lasciato il team anche il T.M. Gianni Longhin.
Brutta notizia questa per il team A.K.R. che, per questa gara e per la prossima, deve quindi fare affidamento sui soli Panero e Costarelli, senza nessun’altro compagno di team a supporto.

Durante la settimana di prequalifiche, Naselli, fa segnare un tempo stratosferico, essendo l’unico a scendere sotto il muro del 1:12:000 e infatti, durante la sessione cronometrata ufficiale, l’ex alfiere A.K.R. si dimostra il più veloce di tutti, aggiudicandosi la pole position con 2 decimi di distacco su Schettino.
La seconda fila dello schieramento è monopolizzata dai due A.K.R., Panero e Schettino.
Buone qualifiche per i portacolori del Rivetto Racing Team che si piazzano in quinta e settima posizione con Virzì e Sciurti, separati dalla sesta piazzola in griglia di Giuseppe Urso, primo dei piloti Drive-In Autosport.
Scatta invece dall’ottava posizione il rientrante Macrelli, il quale si mette alle spalle Lorenzetti e il T.M. del Nervosputnik Motors, Alare.

A causa di una pericolosa conformazione della prima curva, allo spegnimento dei semafori, ci si aspettava il caos con conseguente ingresso in pista della vettura di sicurezza, ma così non è stato. Al via, scattano infatti con molta prudenza tutti i piloti in griglia, evitando ogni minimo contatto e passando indenni la chicane. Chi invece è sprofondato in fondo al gruppo è stato Virzì che, in accelerazione, perde il controllo della propria vettura e si insabbia, perdendo così tanto tempo e la conseguente possibilità di un buon piazzamento.
Nelle primissime fasi di gara, Naselli perde due posizioni a vantaggio di Costarelli e Schettino, con quest’ultimo che dopo aver guadagnato la prima posizione, si vede insidiato minacciosamente dal pilota A.K.R. il quale, con una manovra spettacolare, si prende di prepotenza la testa della corsa.
Virzì, dal fondo, risale fino a metà gruppo dove trova un bel gruppetto agguerrito, formato da Santalucia, Giannetto e Daniele. Nel corso dei due giri successivi, commette un paio di errori che lo spediscono nuovamente dietro ai tre, dovendo quindi rifare tutto da capo.
Schettino, dalla seconda posizione, sprofonda sesto a causa di un errore, trovandosi quindi a dover dare il 110% per recuperare, in un circuito in cui commettere errori è molto facile.

Arrivato il momento dei pit stop, si fermano tutti, ad eccezione di Naselli e Panero. I due, infatti, durante tutta a prima metà di gara, hanno girato circa 4 decimi a giro più lenti del leader per preservare gli pneumatici.
Naselli prende quindi il comando della corsa, seguito da Panero, mentre Schettino recupera una posizione su Urso e si mette alla caccia di Costarelli.
Selle e Alare si rendono protagonisti di una bella lotta per l’ottava posizione, con il pilota del Nervosputnik che ha la meglio dopo più di mezzo giro affrontato con le vetture appaiate. Davanti a loro, Macrelli lotta con Urso per la quinta piazza e, ai piedi della top 10, Virzì e Giannetto si scambiano la posizione più volte.
Negli ultimi giri, Panero alza il piede per cedere il secondo gradino del podio al suo compagno di squadra in lotta per il titolo ma, nel momento in cui avviene l’avvicendamento di posizioni, Costarelli sbaglia il punto di frenata e perde nuovamente la posizione su Panero, vedendosi scavalcato anche da Schettino, suo diretto rivale per il titolo, nonché attuale leader.

Taglia quindi il traguardo Naselli davanti a tutti, che si va a prendere la quarta vittoria stagionale con una strategia alternativa, condotta magistralmente, senza alcuna sbavatura.
Seconda posizione per Panero, seguito da Schettino, il quale guadagna altri 2 punti nei confronti di Costarelli, che chiude quarto.
Buona quinta posizione per Macrelli che precede i due del Drive-in Autosport, Urso e Lorenzetti. Ottavo Alare, il quale precede un ottimo Giannetto che porta la sua CRS Corse, per la prima volta in questo campionato, tra i primi 10, precedendo un Virzì troppo incostante.

il Fast&Aged si presenta quindi all’ultimo appuntamento del campionato con 377 punti, 49 in più del team A.K.R. EGO, con 328 punti. A seguire, il Drive-In Autosport occupa il terzo gradino del podio con 294 punti, che sfrutta l’imbarcata austriaca presa da Virzì e Sciurti, quindicesimo al traguardo, per distanziare di netto il Rivetto Racing Team, fermo a quota 240.

Apertissimo invece il titolo piloti, con Schettino che arriva all’ultima gara con 219 punti, 12 in più di Costarelli, con 207. Urso, che ha fatto della costanza di rendimento il suo punto forte, si ritrova in terza posizione, con 164 punti, a difendersi da Panero, il quale gli è dietro di appena 4 lunghezze, a quota 160.


Appuntamento dunque da non perdere, lunedì 26 novembre, sul tracciato nostrano di Vallelunga, a partire dalle ore 21:15, come sempre sul canale Youtube di SimRacingZoneTV.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

Persone in questa conversazione

Commenti (1)

Rated 0 out of 5 based on 0 votes
  1. Bruno Compagnone

Vai Schettino!!!

  Ospite
There are no comments posted here yet
© 2018 ESPORTSERIES.NET. All Rights Reserved. © 2018 eRanking System. All Rights Reserved.