Streaming
Downloads
Forum
Contenuto Sito
Newsfeeds
Tags
Pagine
Comunità
Iscrizioni Campionati
Messaggi Privati
Penalità
Risultati Gare
Accedi

Registrati

Leon Cup, doppietta Fast & Aged ad Adria

Fra tutti i campionati attualmente in corso su Esportseries.net, il Leon Cup si sta rivelando il più incerto ed equilibrato sia per quanto riguarda la lotta al titolo che per quanto concerne l'omogeneità delle prestazioni in pista dei piloti; storicamente accade sempre così quando si corre con macchine a ruote coperte compatte e non troppo potenti, specialmente se non sono a trazione posteriore, e infatti le gare del campionato TT Cup sono state estremamente equilibrate, anche se nonostante l'equilibrio delle singole gare il campionato è comunque stato dominato da Niccolò Agnoletto, che ha vinto tutte e sei le gare in programma. Nel Leon Cup invece pare esserci grande incertezza anche nella lotta per il titolo, perchè se Maurizio Naselli ha dominato la gara di apertura staccando il più immediato inseguitore di ben 12", qui ad Adria non è mai stato in lotta per le primissime posizioni, commettendo anzi anche un errore nelle fasi iniziali che lo ha fatto scendere al 9° posto, per poi guadagnare due posizioni con una strategia sfalsata rispetto a quella dei suoi avversari. Ne hanno approfittato i due alfieri del Fast & Aged Samuele Ferrari e Pietro Schettino, 2° e 3° a Barcellona e 1° e 2° qui ad Adria. I piloti più accreditati per la conquista del titolo sono principalmente loro due e Maurizio Naselli, anche perchè il campionato prevede cinque gare e due sono già andate in archivio, per cui i punti di vantaggio che hanno accumulato su Alberto Rubert e Giuseppe Urso, appaiati al 4° e 5° posto in classifica, sono già difficilmente recuperabili anche se a prima vista non sembrano così tanti.

In qualifica tripletta Fast & Aged, con Samuele Ferrari in pole con meno di un decimo di vantaggio su Pietro Schettino e due su Alberto Rubert. Quarto posto per Luca Franca, che stavolta non ha commesso l'errore di premere "esc" durante le qualifiche come a Barcellona e quindi non è stato costretto a partire dalle retrovie, e quinta posizione per il dominatore del round inaugurale Maurizio Naselli, a poco più di tre decimi dalla pole position.

Allo start Luca Franca è riuscito a guadagnare il 3° posto scavalcando Alberto Rubert, superato anche dall'altro compagno di squadra Diego Vallenari davvero bravo a portarsi in una manciata di curve dal 6° posto dal quale partiva al 4°. Il più sfortunato in partenza è stato Cristian Macrelli, che partiva 10° e già dopo poche curve si è trovato nelle ultimissime posizioni, per poi ritirarsi verso metà gara. Primi giri da dimenticare anche per Maurizio Naselli, che ha perso una posizione al via e poi ha perso la macchina al terzo giro lungo la difficilissima Variante Po, che nel corso della gara ha mietuto parecchie vittime: l'errore, con conseguente divagazione nella sabbia, lo ha fatto scendere al 10° posto, ma essendo avvenuto a gruppo ancora compatto gli è anche andata bene, perchè avrebbe potuto perdere molte più posizioni. E questo è esattamente quanto successo solo un giro più tardi a Diego Vallenari, che ha sbagliato nello stesso punto ma è stato molto più sfortunato perchè si è girato completamente, sprofondando dal 4° al 15° posto.

La pista di Adria è estremamente tortuosa e di certo non è particolarmente adatta ai sorpassi, specie con auto a ruote coperte, e dopo una manciata di giri a centro gruppo Naselli deve averlo capito, perchè dopo soli 15 minuti di gara sui 50 previsti ha preferito andare ai box per sfalsare completamente la sua strategia, piuttosto che stare nel traffico a cercare inutilmente un varco per passare. Deve aver pensato la stessa cosa anche Michael Francesconi quando l'anno scorso in FC4 sempre qui ad Adria in gara 2 dopo essere partito dalle retrovie per l'inversione di griglia decise di andare ai box già al primo giro per correre tutta la gara in solitaria invece di restare invischiato nel traffico, col risultato che questa strategia azzardata alla fine gli ha permesso di vincere gara e titolo.

Chiaramente se una strategia funziona con una monoposto non è detto che funzioni anche con una macchina a ruote coperte, e infatti Naselli in fin dei conti ha recuperato solamente due posizioni con questa tattica, principalmente per il fatto che a differenza che in FC4 qui è permesso fare rifornimento (anzi, è obbligatorio dato che con un pieno non si riescono a fare 50 minuti di gara), per cui non solo la sosta di Naselli è stata molto più lunga del normale perchè ha dovuto fare il pieno (e con la Leon il rifornimento è molto più lento del cambio gomme), ma poi ovviamente è uscito dai box con la macchina pesantissima, e nonostante avesse pista libera con la macchina così pesante non è riuscito a girare abbastanza forte per compensare del tutto il maggior tempo impiegato ai box.

Lo svolgimento della gara è stato piuttosto lineare, con Ferrari abile a mettere subito fra sè e il compagno di squadra Schettino un margine di un paio di secondi, con Luca Franca stabilmente 3°, Alberto Rubert 4° e Mauricio Dos Santos 5°. Si segnala anche la grande rimonta di Luca Rosmarino che dopo venti minuti di gara era risalito dal 17° al 7° posto a suon di sorpassi. Per il fatto che il rifornimento di carburante ai box dura molto di più del cambio gomme la stragrande maggioranza dei piloti ha preferito partire col pieno in modo da immettere la minor quantità possibile di carburante ai box, e ciò si è tradotto in un primo stint estremamente lungo, tanto che ad un quarto d'ora dalla bandiera a scacchi la metà dei piloti doveva ancora fermarsi. L'ultimo ad effettuare la sosta è stato Roberto Selle, che ha imboccato la pitlane a soli otto minuti dalla fine della corsa, ma al rientro in pista è stato coinvolto in una collisione con Michele Vandone e a 3 minuti dalla fine è stato anche lui tradito dalla Variante Po, sprofondando al 14° posto finale.

Nessuno scossone nelle posizioni di vertice, con i compagni di squadra Ferrari e Schettino che sono arrivati in parata separati da 2 decimi, con un ottimo Luca Franca a completare il podio, davanti ad Alberto Rubert e ad un ottimo Davide Di Lodovico che chiude la top five, davanti al compagno di squadra al Drive-in Autosport Mauricio Dos Santos. Solo 7° il vincitore di Barcellona Maurizio Naselli, seguito da altri due piloti del Drive-in Autosport, Giuseppe Urso e Federico Zippo, con Luca Rosmarino a chiudere la top ten dopo essere partito 17°. Dopo l'errore nelle fasi iniziali mentre occupava il 4° posto Diego Vallenari non è riuscito a recuperare tantissime posizioni e ha chiuso 11°, mentre Michele Vandone si è disconnesso mentre era 11° proprio nell'ultimo giro di gara a tempo già scaduto, ed è perciò stato classificato 21° ad un giro dal vincitore.

La prossima gara si disputerà lunediì 11 febbraio sulla pista di Vallelunga, un altro circuito abbastanza tortuoso, specie nell'ultimo settore che comprende anche un tornante che è probabilmente la curva più lenta di tutte le piste ufficiali Kunos, ma a differenza di Adria non mancano neanche tratti veloci, come il lungo rettilineo del traguardo interrotto da una curva ad ampio raggio che si fa comunque a tutta velocità, e un altro rettilineo lungo dopo curva 3 che completa il primo settore, mentre man mano che la pista va avanti le curve diventano sempre più lente e strette.

Con sole 5 gare in calendario fra due settimane passeremo già il giro di boa del campionato, e ogni gara sarà determinante. Salvo eventuali penalità in testa alla classifica di campionato dovrebbe esserci ora Samuele Ferrari con 92 punti, inseguito a 5 lunghezze dal compagno di squadra Pietro Schettino, mentre col 7° posto di Adria Maurizio Naselli è scivolato a -8 dalla vetta, non certo un distacco preoccupante, ma con sole 3 gare ancora da disputare non sono più ammessi errori, anche perchè con piloti dalle prestazioni così omogenee anche un piccolo errore rischia di far perdere numerose posizioni, che sono poi anche difficili da recuperare. L'appuntamento è quindi sul nostro canale youtube alle 21:30 di lunedì 11 febbraio per la diretta streaming di qualifiche e gara.

Risultati Qualifiche e Gara

Campionato Piloti

Campionato Team

Streaming YouTube


Commenti (0)

Rated 0 out of 5 based on 0 votes
There are no comments posted here yet
© 2019 ESPORTSERIES.NET. All Rights Reserved. © 2019 eRanking System. All Rights Reserved.
HOME
8CAMPIONATI
13FC2
13GT3
12FC4
12LEON Cup
Riassunto Campionati
52Archivio Campionati
5Streaming
3REGOLAMENTI
5FORUM
5FAQ e GUIDE